tibetana
 

Prefazione
LA PERCEZIONE DEL DUONO

Cap. 1
L'ORECCHIO E L'UDITO

Cap. 2
LA FUNZIONE DELL'ASCOLTO

Cap. 4
RITMI DELLE MENTE

Cap. 5
SUONO - FORMA - CREAZIONE

 


IL SUONO DEL CORPO

 

Il nostro corpo e il nostro sistema nervoso sono quindi un complesso estremamente dinamico. In un certo senso sono come un fiume che ad ogni istante, ad ogni variazione del flusso della corrente, cambia. Nel nostro corpo, ad ogni respiro, accadono delle variazioni sensibili nelle cellule: cambiano i nostri atomi.

Cellula del corpo umano stimolata dal prana - Quando la musica guarisce di Fabien Maman

Ad ogni respiro i nostri pensieri e le emozioni fluiscono e nuovi neurotrasmettitori vengono prodotti. La fisica molecolare asserisce che ogni cellula ha una sua propria intelligenza che condivide con tutte le altre: un insieme organico che reagisce e si trasforma. Ad ogni esperienza e quindi ad ogni suono o azione sonora il nostro corpo subisce una modificazione che lo renderà diverso rispetto all'attimo precedente. I suoni rinforzano lo stato elettrochimico della cellula mediante la loro energia in relazione all'altezza del suono stesso. Differenti frequenze trasmettono, ad ogni cellula, differenti messagg assimilati, poi, da tutto il corpo.

A seconda del suono quindi è possibile veicolare messaggi positivi, di sostegno o lesivi. Ogni frequenza stimola differenti risposte fisiologiche da parte dell'organismo e per questo motivo, suoni puri come quelli degli armonici, portano sollievo, rilassamento consapevolezza.

Da un progetto di ricerca sulle cellule staminali che coinvolge l'Università di Bologna e l'Università della California si è scoperto che le stesse cellule suonano. Guardandone il nucleo, il dna e tutta la loro struttura formata da microtubuli e da microfilamenti, si è visto che nulla è fermo ma è presente un continuo movimento, quasi una pulsazione. Queste oscillazioni meccaniche producono vibrazioni le quali, se rientrano nel campo dell'udibile, sono decodificabili come suoni. Questi suoni oltre che essere percepiti da un ascoltatore sono compresi dalle cellule stesse. Ogni cellula comunica con le altre attraverso fenomeni di risonanza, onde meccaniche le quali passano da una cellula all'altra creando un sistema di comunicazione molto più rapido rispetto a quello dei segnali chimici.

Ascoltando le cellule è quindi possibile comprendere il tipo di attività metabolica che sta avvenendo al loro interno: ogni frequenza corrisponde ad una specifica funzione. I ricercatori delle due Università stanno inoltre indagano su quali frequenze emettono le cellule staminali una volta che hanno preso un differenziamento specifico (cellule del cuore, reni o polmoni). Capire quindi se ogni tessuto o organo abbia un suo suono specifico e se attraverso lo stimolo sonoro si possa orientare il differenziamento delle staminali.

 

   
 

Grafica and contents by Michele Budai
Copyright © 2009-2099 Michele Budai, All Rights Reserved